Cinghiali a Bari, Animal Law: abbattimenti inutili, adoperare metodi ecologici

Da diverso tempo si parla di “emergenza cinghiali” a Bari: gli animali, immessi tra il 2000 e il 2002 dall’Atc (Ambito territoriale di caccia) della Provincia di Bari per soddisfare le richieste dei cacciatori ed estranei al nostro habitat (trattandosi di una specie proveniente dall’Est Europa), negli anni si sono moltiplicati in maniera incontrollata, arrivando da alcuni mesi alle porte della città.

Da più parti si chiede un intervento delle istituzioni per evitare il verificarsi di incidenti e aggressioni ripetute (già avvenute). La soluzione, però, non può essere trovata a spese di animali incolpevoli, anch’essi vittime della situazione. Procedere mediante abbattimenti selettivi — come richiesto in una proposta avanzata da alcuni consiglieri comunali — risulterebbe soltanto in un inutile palliativo e non risolverebbe il problema strutturale. Le istituzioni hanno il dovere di intervenire con metodi ecologici e non cruenti, come previsto dalla legge ma prima di tutto occorre eliminare i cassonetti con gli scarti di cibo, che attirano i cinghiali.

Per ribadire questi aspetti ed evidenziare altre criticità, Animal Law ha inviato un comunicato stampa, appoggiato da altre associazioni locali.

Leggi il comunicato stampa integrale.

Aiutaci a costruire il mondo in cui le esigenze, gli interessi e la dignità degli altri animali saranno presi in considerazione e tutelati dalla legge.

LEGGI ANCHE

Theory of Animal Law Conference 2022

Un’occasione preziosa di dibattito e approfondimento, per unire le forze verso l’avanzamento della tutela legale degli animali in Europa e nel mondo.

Il nostro 2022: un anno di grandi passi in avanti!

Tanti i nuovi progetti avviati, in un'ottica di lavoro interdisciplinare e collaborazione strategica con partner italiani ed europei.

La sofferenza dei conigli allevati in gabbia per la carne

La coalizione italiana a sostegno dell'abolizione delle gabbie negli allevamenti diffonde oggi una nuova investigazione realizzata in sette allevamenti italiani di conigli da carne...

Stop pellicce in Europa: un obiettivo sempre più credibile

Lanciata oggi una nuova Iniziativa dei Cittadini Europei che chiede di mettere al bando in via definitiva produzione e commercializzazione di pellicce in tutta l'Unione Europea.

A Roma per chiedere un Commissario europeo per il Benessere Animale

Martedì 28 giugno alle ore 10:00 si terrà a Roma presso la Sala delle Bandiere dell’Ufficio di Rappresentanza del Parlamento Europeo in Italia l’evento “Il benessere animale nelle politiche europee e italiane: le sfide future e la necessità di un Commissario europeo dedicato”, promosso da...

Resta aggiornato!

Ricevi via email i principali aggiornamenti sul nostro lavoro e tutti i più importanti progressi dei diritti animali in Italia e nel mondo.

Rispettiamo la tua privacy e proteggiamo i tuoi dati personali. Leggi l'informativa.