Il Parlamento Europeo chiede una revisione delle norme sul benessere animale

Il documento approvato include numerosi riferimenti al benessere animale, così come a un sistema alimentare più sostenibile.

Il Parlamento europeo ha approvato ieri a larghissima maggioranza (452 a favore, 170 contro e 76 astenuti) e quasi nella sua interezza una Risoluzione relativa alla Strategia Farm to Fork elaborata dalle commissioni Ambiente e Agricoltura.

Il documento sostiene gli obiettivi di maggiore sostenibilità ambientale proposti dalla Commissione nell’ambito del Green Deal europeo per il settore agricolo ed include numerosi riferimenti al benessere animale, così come a un sistema alimentare più sostenibile.

Viene innanzitutto riconosciuta la connessione tra il benessere animale e le zoonosi e si indica la necessità di una profonda revisione della normativa sul benessere animale, con disposizioni specifiche per ogni specie, aspetto indicato come uno pilastro dello sviluppo sostenibile; si chiede poi che gli standard dell’UE vengano estesi ai prodotti importati da Stati terzi.

Quanto ai pesci, si chiede di limitare la densità dei pesci in acquacoltura e un miglioramento degli standard complessivi di benessere, nell’interesse del benessere dei pesci e della salute umana.

La Risoluzione riconosce che l’attuale consumo di carne è eccessivo, indicando la necessità del passaggio verso una alimentazione a base vegetale, anche attraverso campagne di sensibilizzazione.

Adesso confidiamo che la Commissione faccia la sua parte, procedendo nel più breve tempo possibile ai passaggi finalizzati alla modifica della legislazione, recependo le più recenti evidenze scientifiche ed includendo le specie che ancora non godono di protezione.

Aiutaci a costruire il mondo in cui le esigenze, gli interessi e la dignità degli altri animali saranno presi in considerazione e tutelati dalla legge.

LEGGI ANCHE

Pubblicata la nostra ricerca sulla macellazione rituale

Diffondiamo oggi un ampio dossier multidisciplinare destinato a far conoscere la problematica poco nota della macellazione rituale senza stordimento. Si tratta del più ampio...

I maiali potranno essere registrati come animali da compagnia!

A inizio mese è stata resa finalmente disponibile la possibilità di censire in anagrafe zootecnica suini o cinghiali non destinati alla produzione di alimenti....

Non è un pesce d’aprile! Il “benessere animale” è in serio pericolo

Un vero inganno: questa la denuncia portata avanti da una coalizione di 14 associazioni contro il decreto interministeriale prossimo all’approvazione con il quale verrà...

Attiviamoci contro le #BugieInEtichetta!

Insieme ad altre 13 ONG abbiamo lanciato lo scorso ottobre una campagna per chiedere la modifica della bozza di decreto ministeriale predisposta per l’introduzione...

Le nostre attività di ricerca presentate a Helsinki e Porto

Siamo lieti di informare che Animal Law Italia sarà alla conferenza "Theory of Animal Law" che si svolgerà il 17 e 18 giugno presso l'Università di Helsinki, con due relazioni rispettivamente a cura di Annalisa di Mauro e Daria Vitale. La dott.ssa Di Mauro, nostra...

Resta aggiornato!

Ricevi via email i principali aggiornamenti sul nostro lavoro e tutti i più importanti progressi dei diritti animali in Italia e nel mondo.

Rispettiamo la tua privacy e proteggiamo i tuoi dati personali. Leggi l'informativa.