L’ONU riconosce il legame fra benessere animale e ambiente

La quinta sessione dell’Assemblea delle Nazioni Unite per l’Ambiente (UNEA-5), in corso a Nairobi (Kenya) ha approvato oggi con il voto unanime di 193 Paesi la Risoluzione “Nexus between Animal Welfare, Environment and Sustainable Development”, che riconosce il legame fondamentale fra il benessere animale, l’ambiente e lo sviluppo sostenibile.

La risoluzione chiede al Direttore esecutivo del Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente (UNEP) di preparare un rapporto che esplori il legame fra benessere animale, l’ambiente e lo sviluppo sostenibile. Questo report aiuterà a sviluppare una migliore comprensione del rapporto che esiste fra il miglioramento del benessere degli animali e la lotta alle cause della perdita di fauna selvatica, ai cambiamenti climatici, all’inquinamento e malattie pandemiche.

La risoluzione è nata sulla proposta del governo del Ghana con la co-sponsorizzazione di altri sei Stati membri: Senegal, Burkina Faso, Etiopia, Repubblica Democratica del Congo, Sud Sudan e Pakistan.

In Italia, ALI aveva scritto al Ministro per la transizione ecologica Cingolani unitamente a Animal Equality, CIWF, Essere Animali, Greenpeace, LAV, Legambiente, LIPU e WWF, chiedendo di sostenere la risoluzione, quale strumento che consentirà di avanzare l’impegno internazionale per fermare la perdita di biodiversità, ripristinare gli ecosistemi, ridurre il cambiamento climatico, l’inquinamento e il rischio di nuove malattie che possano fare il salto di specie da animali a esseri umani.

Aiutaci a costruire il mondo in cui le esigenze, gli interessi e la dignità degli altri animali saranno presi in considerazione e tutelati dalla legge.

LEGGI ANCHE

Pubblicata la nostra ricerca sulla macellazione rituale

Diffondiamo oggi un ampio dossier multidisciplinare destinato a far conoscere la problematica poco nota della macellazione rituale senza stordimento. Si tratta del più ampio...

I maiali potranno essere registrati come animali da compagnia!

A inizio mese è stata resa finalmente disponibile la possibilità di censire in anagrafe zootecnica suini o cinghiali non destinati alla produzione di alimenti....

Non è un pesce d’aprile! Il “benessere animale” è in serio pericolo

Un vero inganno: questa la denuncia portata avanti da una coalizione di 14 associazioni contro il decreto interministeriale prossimo all’approvazione con il quale verrà...

Attiviamoci contro le #BugieInEtichetta!

Insieme ad altre 13 ONG abbiamo lanciato lo scorso ottobre una campagna per chiedere la modifica della bozza di decreto ministeriale predisposta per l’introduzione...

Le nostre attività di ricerca presentate a Helsinki e Porto

Siamo lieti di informare che Animal Law Italia sarà alla conferenza "Theory of Animal Law" che si svolgerà il 17 e 18 giugno presso l'Università di Helsinki, con due relazioni rispettivamente a cura di Annalisa di Mauro e Daria Vitale. La dott.ssa Di Mauro, nostra...

Resta aggiornato!

Ricevi via email i principali aggiornamenti sul nostro lavoro e tutti i più importanti progressi dei diritti animali in Italia e nel mondo.

Rispettiamo la tua privacy e proteggiamo i tuoi dati personali. Leggi l'informativa.