Vittoria: la Commissione Europea si impegna a vietare le gabbie negli allevamenti!

Entro il 2027 saranno presentate le proposte normative per il superamento di questo metodo di allevamento crudele.

In una giornata storica per il progresso dei diritti animali, la Commissione Europea ha deciso di accogliere le richieste dell’iniziativa dei cittadini europei (ICE) End The Cage Age, impegnandosi a presentare entro il 2027 una proposta legislativa per l’abolizione delle gabbie negli allevamenti dell’Unione Europea!

La Commissaria europea per la salute Stella Kyriakides e la Vicepresidente della Commissione Věra Jourová lo hanno annunciato durante una conferenza stampa sulla risposta della Commissione all’Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) “End the Cage Age” (Basta Animali in Gabbia). L’ICE, che è la prima iniziativa di successo per gli animali d’allevamento, è stata firmata da ben 1,4 milioni di cittadini europei.

Ogni anno, oltre 300 milioni di galline, scrofe, vitelli, conigli, anatre, oche e altri animali vengono allevati nei paesi dell’UE.

Attraverso la sua comunicazione ufficiale, la Commissione ha annunciato che intende «presentare una proposta legislativa entro la fine del 2023 per eliminare gradualmente e vietare definitivamente l’uso delle gabbie per tutte le specie e categorie di animali menzionate nell’iniziativa», come parte della revisione già programmata delle normative sul benessere animale nell’ambito della strategia “Dal produttore al Consumatore” (Farm To Fork).

La proposta verrà formulata sulla base di pareri resi dall’EFSA (Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare), nonché in base ai risultati di una valutazione dell’impatto e una consultazione pubblica.

In relazione ai prodotti importati da paesi extra UE, la Commissione si impegna a studiare «l’introduzione di regole o standard per i prodotti importati che siano equivalenti a quelli dell’UE». Anche questo impegno rappresenta un nodo fondamentale, che potrebbe di fatto estendere gli standard europei a Paesi terzi.

Entro la fine del prossimo anno, la Commissione valuterà i dettagli della proposta legislativa che sarà presentata nel 2023 e che avrà bisogno dell’approvazione del Parlamento europeo e del Consiglio dell’UE (composto dai ministri di ciascuno degli Stati membri competenti per la materia), con l’obiettivo di far entrare in vigore le nuove norme entro il 2027, come richiesto dal Parlamento europeo il 10 giugno.


End The Cage Age

L’Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) End the Cage Age è stata lanciata l’11 settembre 2018 e si è chiusa esattamente un anno dopo, avendo ottenuto oltre 1,6 milioni di firme. Dopo il periodo di convalida delle firme, l’ICE ha superato facilmente la soglia richiesta di 1 milione di firme, con un totale di 1.397.113 firme validate in tutta Europa. Ha anche superato la soglia minima di firme in 18 stati membri dell’UE, sui sette richiesti. Questo rende l’ICE End the Cage Age:

– la sesta ICE ad avere successo tra le 75 iniziative registrate negli ultimi dieci anni,

– la terza con il più alto numero di firme,

– la prima ICE di successo sul benessere degli animali d’allevamento.

Questa giornata storica è il frutto del lavoro di una coalizione di 170 ONG di tutta Europa di cui 21 italiane.

Ultimi articoli

Sostieni il nostro impegno

Resta aggiornata/o!

Leggi anche: