Firenze, scoperto allevamento abusivo in un’area boschiva vincolata

Contestati abusi edilizi e smaltimento illecito di carcasse di ovini. Due i soggetti denunciati, applicate sanzioni amministrative per circa 33.000 euro.

Decine di pecore all’interno di ricoveri di fortuna, una sala mungitura e annesso deposito attrezzi, tutto realizzato abusivamente: questa la sconcertante scoperta fatta dai carabinieri forestali di Empoli all’interno di un’area di bosco vincolata paesaggisticamente a Gambassi Terme, piccolo comune della città metropolitana di Firenze.

Perlustrando la zona, inoltre, i militari si sono accorti della presenza di numerose carcasse di ovini abbandonate all’interno del bosco, nei pressi dell’allevamento. Secondo la legge, i corpi interi o parti di animali sono classificati come rifiuti speciali (sottoprodotti di origine animale) e devono essere obbligatoriamente conferiti a uno smaltitore per essere inceneriti. È stato quindi contestato l’illecito amministrativo, con applicazione di una sanzione di 20.000 euro circa.

Uno dei sette manufatti abusivi scoperti dai carabinieri forestali.

Al sopralluogo ha partecipato anche la ASL, che ha svolto accertamenti in relazione alle pessime condizioni igieniche dei locali. Al momento, purtroppo, non è dato sapere se vi siano state valutazioni anche in merito alle condizioni di detenzione degli animali. Animal Law Italia seguirà la vicenda, al fine di verificare tale aspetto.

L’allevatore e il rappresentante della proprietà dei terreni sono stati denunciati per violazione del Testo Unico Ambientale e del Testo unico dell’edilizia, per la costruzione di sette manufatti abusivi in area vincolata paesaggisticamente. Per la trasformazione del bosco e l’abbandono di carcasse e altri rifiuti sono state anche elevate sanzioni amministrative per un importo complessivo di circa 33.000 euro.

Aiutaci a costruire il mondo in cui le esigenze, gli interessi e la dignità degli altri animali saranno presi in considerazione e tutelati dalla legge.

LEGGI ANCHE

Theory of Animal Law Conference 2022

Un’occasione preziosa di dibattito e approfondimento, per unire le forze verso l’avanzamento della tutela legale degli animali in Europa e nel mondo.

Il nostro 2022: un anno di grandi passi in avanti!

Tanti i nuovi progetti avviati, in un'ottica di lavoro interdisciplinare e collaborazione strategica con partner italiani ed europei.

La sofferenza dei conigli allevati in gabbia per la carne

La coalizione italiana a sostegno dell'abolizione delle gabbie negli allevamenti diffonde oggi una nuova investigazione realizzata in sette allevamenti italiani di conigli da carne...

Stop pellicce in Europa: un obiettivo sempre più credibile

Lanciata oggi una nuova Iniziativa dei Cittadini Europei che chiede di mettere al bando in via definitiva produzione e commercializzazione di pellicce in tutta l'Unione Europea.

A Roma per chiedere un Commissario europeo per il Benessere Animale

Martedì 28 giugno alle ore 10:00 si terrà a Roma presso la Sala delle Bandiere dell’Ufficio di Rappresentanza del Parlamento Europeo in Italia l’evento “Il benessere animale nelle politiche europee e italiane: le sfide future e la necessità di un Commissario europeo dedicato”, promosso da...

Resta aggiornato!

Ricevi via email i principali aggiornamenti sul nostro lavoro e tutti i più importanti progressi dei diritti animali in Italia e nel mondo.

Rispettiamo la tua privacy e proteggiamo i tuoi dati personali. Leggi l'informativa.