Sviluppato farmaco non sperimentato sugli animali

Un risultato teorizzato da diversi anni, che suggerisce che una ricerca senza animali è effettivamente possibile.⁠


Un team di ricercatori israeliani ha sviluppato un farmaco anticancro utilizzando interamente un sistema di ingegneria biomedica noto come tissue-on-chip, che consiste nel simulare in un sistema in vitro il comportamento di un tessuto o organo umano. Attraverso questo meccanismo e l’utilizzo di appositi sensori, è possibile verificare la tossicità e gli effetti di una sostanza sul corpo umano senza la necessità di testarla sugli animali.

Il nuovo farmaco è stato sottoposto per l’approvazione all’Ente autorizzatorio americano, la Food & Drug Administration (FDA). Si tratta della prima volta che una sostanza farmaceutica non viene testata su animali, un risultato che era stato teorizzato da diversi anni e che sembra suggerire che una ricerca senza animali è effettivamente possibile.⁠

Questo pionieristico lavoro, svolto dai ricercatori dell’Università Ebraica di Gerusalemme in collaborazione con la società Tissue Dynamics e l’Hadassah Medical Center, è stato pubblicato su una autorevole rivista scientifica ed è a disposizione di altri istituti di ricerca in altre parti del mondo.⁠

Il professore Yaakov Nahmias, docente presso il Centro Grass per la Bioingegneria dell’ateneo israeliano e coordinatore del progetto, ha spiegato che il passaggio di un farmaco alla sperimentazione clinica richiede normalmente dai quattro ai sei anni, l’impiego di centinaia di animali e un costo di milioni di dollari, mentre questa ricerca ha impiegato appena otto mesi ed i costi sono stati irrisori.⁠

Aiutaci a costruire il mondo in cui le esigenze, gli interessi e la dignità degli altri animali saranno presi in considerazione e tutelati dalla legge.

LEGGI ANCHE

Theory of Animal Law Conference 2022

Un’occasione preziosa di dibattito e approfondimento, per unire le forze verso l’avanzamento della tutela legale degli animali in Europa e nel mondo.

Il nostro 2022: un anno di grandi passi in avanti!

Tanti i nuovi progetti avviati, in un'ottica di lavoro interdisciplinare e collaborazione strategica con partner italiani ed europei.

La sofferenza dei conigli allevati in gabbia per la carne

La coalizione italiana a sostegno dell'abolizione delle gabbie negli allevamenti diffonde oggi una nuova investigazione realizzata in sette allevamenti italiani di conigli da carne...

Stop pellicce in Europa: un obiettivo sempre più credibile

Lanciata oggi una nuova Iniziativa dei Cittadini Europei che chiede di mettere al bando in via definitiva produzione e commercializzazione di pellicce in tutta l'Unione Europea.

A Roma per chiedere un Commissario europeo per il Benessere Animale

Martedì 28 giugno alle ore 10:00 si terrà a Roma presso la Sala delle Bandiere dell’Ufficio di Rappresentanza del Parlamento Europeo in Italia l’evento “Il benessere animale nelle politiche europee e italiane: le sfide future e la necessità di un Commissario europeo dedicato”, promosso da...

Resta aggiornato!

Ricevi via email i principali aggiornamenti sul nostro lavoro e tutti i più importanti progressi dei diritti animali in Italia e nel mondo.

Rispettiamo la tua privacy e proteggiamo i tuoi dati personali. Leggi l'informativa.