Italia sempre più amica dei pet

Il rapporto Eurispes 2019 certifica l'aumento delle famiglie che accolgono più di un animale. Considerati amici o più spesso figli.

In base al rapporto 2019 dell’Eurispes, un terzo degli italiani ospita in casa almeno un animale domestico (33,6%) con un incremento dell’1,1% rispetto al 2018 (32,4%). In crescita il dato delle famiglie che adottano due, tre o più animali: rispettivamente 8,1% (7,1%;2018), 4,7% (nel 2018, 3,7%), 3,8% (nel 2018, 2,3%).

I cani con il 40,6% ed i gatti con il 30,3% sono gli animali più ospitati nelle case italiane, seguono uccelli (6,7%), pesci (4,9%), tartarughe (4,3%), conigli (2,5%) criceti (2%). Gli animali esotici si attestano al 2%, prima di cavalli (1,3%), rettili (1,1%) ed asini (0,4%).

L’Eurispes certifica che la spesa media per la cura degli animali è cresciuta negli ultimi anni: raddoppiata rispetto al 2017, tra i 51 e i 100 euro (33,2% a fronte del 31,4% del 2018 e del 15,4% del 2017); aumenta nella fascia tra i 101 e i 200 euro (14,5% rispetto all’8,1% del 2018, al 4,5% del 2017). La spesa compresa tra 201 a 300 euro riguarda il 3,7% del campione (+1,5% rispetto al 2018, nel 2017 nessuno spendeva questa cifra).

Il dato forse maggiormente significativo è che ben il 76,8% degli italiani considera i propri animali membri effettivi della famiglia: 6 su 10 li ritengono i loro migliori amici (60%), quasi un terzo veri e propri figli (32,9%). Soltanto il 20,5% considera un impegno gravoso tenere in casa un animale.

Entrare dentro un ristorante, albergo, esercizi commerciali o in spiaggia può ancora comportare qualche problema ai proprietari di cani: 4 persone su 10 hanno avuto “abbastanza” e “molte” difficoltà quando hanno provato ad entrare presso queste strutture. Un terzo del campione (33,7%), sceglie per i propri spostamenti solo alberghi e strutture che accettano animali. Il 37,1% porta sempre il proprio amico in vacanza con sé, mentre solo 3 proprietari su 10 (29,5%) si rivolgono alle pensioni per animali.

Giuseppe Notaro

Aiutaci a costruire il mondo in cui le esigenze, gli interessi e la dignità degli altri animali saranno presi in considerazione e tutelati dalla legge.

LEGGI ANCHE

Theory of Animal Law Conference 2022

Un’occasione preziosa di dibattito e approfondimento, per unire le forze verso l’avanzamento della tutela legale degli animali in Europa e nel mondo.

Il nostro 2022: un anno di grandi passi in avanti!

Tanti i nuovi progetti avviati, in un'ottica di lavoro interdisciplinare e collaborazione strategica con partner italiani ed europei.

La sofferenza dei conigli allevati in gabbia per la carne

La coalizione italiana a sostegno dell'abolizione delle gabbie negli allevamenti diffonde oggi una nuova investigazione realizzata in sette allevamenti italiani di conigli da carne...

Stop pellicce in Europa: un obiettivo sempre più credibile

Lanciata oggi una nuova Iniziativa dei Cittadini Europei che chiede di mettere al bando in via definitiva produzione e commercializzazione di pellicce in tutta l'Unione Europea.

A Roma per chiedere un Commissario europeo per il Benessere Animale

Martedì 28 giugno alle ore 10:00 si terrà a Roma presso la Sala delle Bandiere dell’Ufficio di Rappresentanza del Parlamento Europeo in Italia l’evento “Il benessere animale nelle politiche europee e italiane: le sfide future e la necessità di un Commissario europeo dedicato”, promosso da...

Resta aggiornato!

Ricevi via email i principali aggiornamenti sul nostro lavoro e tutti i più importanti progressi dei diritti animali in Italia e nel mondo.

Rispettiamo la tua privacy e proteggiamo i tuoi dati personali. Leggi l'informativa.