Altro

    Animal Studies

    Alcune cose straordinarie sui polli che non sai

    I polli sono animali estremamente intelligenti, il che solleva interrogativi sul trattamento che ricevono negli allevamenti intensivi.

    Il senso dell’udito nei gatti domestici

    Chi vive con un gatto sa bene che il piccolo felino avverte rumori che noi non percepiamo. Qui trovate la spiegazione secondo la scienza.

    Il tragico destino dei bovini stipati su due navi

    Costretti a vivere per mesi in condizioni al limite, gli 864 bovini ancora a bordo della Karim Allah verranno soppressi.

    Gli incendi in Amazzonia e la politica di deforestazione

    La situazione dell'Amazzonia brasiliana rimane ancora critica, in assenza di una fattispecie penale internazionale per ecocidio.

    Violenza su animali agita da minori

    Sovente dietro tali condotte si celano distrurbi che si traducono nel desiderio di ottenere popolarità e (vana) gloria.

    La crudeltà nei confronti degli animali come indice predittivo di pericolosità sociale

    Definizione ed analisi del fenomeno Il maltrattamento di animali che secondo la definizione data da Frank R. Ascione, professore presso il Dipartimento di Psicologia della Utah State University e fra i massimi esperti in materia, è da intendersi come «un comportamento socialmente inaccettabile che intenzionalmente provochi dolore, sofferenza, angoscia e/o...

    Perdere un compagno animale: strategie per lenire il dolore

    La perdita di un compagno animale è un momento di forte intensità emotiva durante il quale la gestione del quotidiano può diventare difficile.

    La vicenda del “killer dei gatti” di Trescore Balneario (BG)

    Killer dei gati". Questo è l’appellativo che si è guadagnato un uomo quarantatreenne di Trescore Balneario, Bergamo, chiamato a rispondere del reato di cui agli artt. 81, 2° comma, 544 bis c.p., perché con più azioni esecutive del medesimo disegno criminoso, in tempi diversi, per crudeltà e senza necessità,...

    Il cane ci supera in amore

    Il cane respira e si nutre di relazione. Il cane non può capire le distanze che poniamo tra lui e noi perché nelle sue corde esistenziali non esiste alcuna soluzione di continuità. Se mettiamo insieme la vocazione collaborativa del cane con il suo bisogno di sentirsi parte di un gruppo comprendiamo che...

    C’era un volta… un gatto!

    Stile elegante e aggraziato, aria un po’ distaccata e aristocratica, agilità e armonia di un ginnasta: il gatto ha tutti i requisiti per sorprenderci.