Altro

    Leggi

    La libertà del gatto finisce dove inizia la libertà dei condomini

    A certe condizioni, possiamo lasciare che il nostro gatto circoli liberamente nel condominio, assecondando il suo spirito di libertà.

    Il caso fortuito nella vita di un cane

    Vi è mai capitato di pensare che non sareste mai e poi mai riusciti ad evitare che quell'evento capitasse? Se la risposta è sì, vi siete imbattuti nel concetto di caso fortuito.

    Attenti al cane: obbligo o precauzione?

    Il cartello serve a mettere in guarda i terzi: se questi entrano senza autorizzazione, il proprietario non risponde dell'eventuale aggressione.

    L’abbandono di animali è reato: fondamentale denunciare

    Alcune indicazioni su cosa fare per segnalare e denunciare, partendo da una vicenda interessante della quale si è recentemente occupata la Cassazione.

    Umani e animali in condominio: in particolare, l’uso dell’ascensore

    Una sentenza del Tribunale di Monza chiarisce che i regolamenti condominiali non possono vietare l'accesso all'ascensore insieme ai quattrozampe.

    La polizza assicurativa è obbligatoria per i nostri animali?

    Non è obbligatoria ma è consigliata per tutelarsi dai piccoli e grandi inconvenienti a cui si può andare incontro durante la vita del nostro animale.

    La convivenza con piccioni in città: sono tutelati per legge?

    Anche il piccione in città va assimilato agli animali selvatici, godendo quindi della tutela legale prevista dalla legge n. 157/92.

    Il nuovo regolamento benessere e tutela animali del Comune di Milano

    Il 3/2/2020 il Consiglio Comunale di Milani ha approvato un nuovo Regolamento per il Benessere e la Tutela degli animali, che sostituisce quello del 2005.

    Non curare il proprio animale da compagnia? Scatta il reato!

    Riconosciuto dalla Cassazione il reato di maltrattamento per il padrone che non porta dal veterinario il proprio animale in caso di evidente malattia.

    La legge vieta la soppressione di animali, tranne in specifici casi

    Il proprietario non può chiedere di far sopprimere il proprio cane o gatto, né il veterinario è tenuto a farlo su richiesta del proprietario.