A Roma per chiedere un Commissario europeo per il Benessere Animale

Animal Equality Italia
Condividi

Martedì 28 giugno alle ore 10:00 si terrà a Roma presso la Sala delle Bandiere dell’Ufficio di Rappresentanza del Parlamento Europeo in Italia l’evento “Il benessere animale nelle politiche europee e italiane: le sfide future e la necessità di un Commissario europeo dedicato”, promosso da Animal Equality Italia, Animal Law Italia e dall’associazione belga per la protezione degli animali GAIA. L’iniziativa è infatti collegata alla campagna europea #EUforAnimals, sostenuta da una coalizione di 40 organizzazioni per la protezione animale in Europa.

Scopo dell’evento – introdotto e ospitato dall’On. Michela Brambilla e dalla Sen. Monica Cirinnà – è quello di divulgare il report annuale della campagna e analizzare le sfide future in materia di benessere animale per le politiche europee e italiane in vista delle elezioni del 2024, rafforzando così la richiesta della società civile favorevole all’istituzione di un Commissario per il Benessere Animale in Europa. 

All’evento saranno presenti anche numerosi parlamentari e senatori italiani e soprattutto diversi europarlamentari italiani e internazionali che hanno aderito alla campagna, come Brando Benifei, Tiziana Beghin, Anna Cinzia Bonfrisco, ed Eleonora Evi, che affronteranno le sfide riguardanti la tutela del benessere animale attualmente in sviluppo a Bruxelles e in Italia. 

L’iniziativa #EUforAnimals ha ricevuto l’adesione di 182 eurodeputati e più di 173.000 cittadini, che si uniscono alla richiesta che venga riservata maggiore rilevanza al benessere animale rendendo esplicita tale responsabilità nel nome della Direzione generale competente e tra le mansioni del Commissario UE competente.

Inoltre, a sostegno della campagna, è stata recentemente presentata un’interrogazione orale dal deputato danese Niels Fuglsang del gruppo dell’Alleanza Progressista dei Socialisti e Democratici al Parlamento europeo, che chiede un Commissario europeo per il benessere degli animali. 

Sono 127 gli eurodeputati di tutti i gruppi che hanno firmato a sostegno dell’interrogazione orale 16/2022. Si tratta dell’interrogazione orale tematica più firmata nella storia del Parlamento europeo. Adesso spetta alla Conferenza dei Presidenti dei Gruppi parlamentari decidere sulla sua calendarizzazione in plenaria e sulla sua trasformazione in risoluzione.

Un sondaggio Ipsos di giugno 2021 commissionato da GAIA Belgio mostra che il 69% degli italiani e degli europei vuole un Commissario europeo per il benessere degli animali. 

Questo evento si inserisce nella strategia della coalizione di mantenere alta l’attenzione su questo tema per far capire all’Europa quanto sia fondamentale per i suoi cittadini la necessità di tutelare maggiormente gli animali.

La coalizione #EUforAnimals ha lanciato anche una petizione indirizzata a varie istituzioni aperta a tutti i cittadini europei che vogliono firmare e aggiungere la loro voce a questo appello: aiutaci anche tu a dare una voce più forte agli animali in Europa.

Altre notizie

Anche gli animali votano: bilanci e previsioni dopo le elezioni 2022

Chi ha sottoscritto il manifesto? Quali saranno gli impegni da affrontare e le promesse da mantenere del nuovo Parlamento? ALI, insieme alle altre dodici associazioni promotrici del programma, continuerà a monitorare l’attività politica per la tutela degli animali.