EuropaSenzaGabbie: l’Italia arranca nella classifica dei Paesi UE

Da noi ancora il 76% degli animali è allevato in gabbia mentre in Austria la percentuale è di appena il 4%.

Oggi insieme alle altre associazioni appartenenti alla Coalizione italiana End the Cage Age1Della coalizione fanno parte le seguenti associazioni: Animal Equality Italia, Animalisti Italiani, CIWF Italia, ENPA, Humane Society International Italia, LAV, Legambiente, Lega Nazionale del Cane e OIPA. pubblichiamo la classifica dei Paesi europei secondo la percentuale di animali ancora allevati in gabbia.

Purtroppo i dati raccolti fotografano una realtà per nulla positiva per l’Italia, che si colloca nella parte bassa della classifica: tra i 27 Stati membri2Viene incluso nella mappa il Regno Unito perché ha partecipato alla Iniziativa dei cittadini europei prima dell’uscita dall’UE il nostro Paese è addirittura al 17° posto. Peggio di noi fanno soltanto Francia, Slovacchia, Repubblica Ceca, Polonia, Lettonia, Estonia, Portogallo, Lituania e Malta.

Un dato che stride con i proclami sulla qualità delle nostre produzioni animali e con le certificazioni sul benessere animale che si stanno sempre più diffondendo.

Da noi ancora il 76% degli animali è allevato in gabbia mentre in Austria, lo Stato membro più virtuoso, la percentuale è di appena il 4%. Il dato più impressionante è quello assoluto: degli oltre 300 milioni di animali allevati in gabbia ogni anno in UE, oltre 45 milioni sono in Italia.

CLASSIFICA INTERATTIVA ▸

Entra in azione!

Chiediamo ai cittadini di sostenere il nostro appello twittando ai Ministri Speranza (Salute) e Bellanova (Politiche Agricole), affinché si impegnino ad avviare la transizione a sistemi senza gabbie sia in Italia che nell’Unione Europea.

Twitta ▸

L’iniziativa dei cittadini europei (ICE) chiede l’abolizione dell’utilizzo di gabbie in tutti gli allevamenti dell’Unione Europea.

Ogni anno oltre 300 milioni di maiali, galline, vitelli, quaglie e altri animai vivono la loro intera esistenza in gabbia. Una vita in gabbia non è una vita degna di essere vissuta e questa modalità di allevamento non è ulteriormente tollerabile.

Oltre 170 organizzazioni in tutta Europa (inclusa Animal Law Italia) hanno aderito alla ICE promossa da CIWF. Le adesioni sono state raccolte online e su moduli cartacei per un anno a partire dal settembre 2018.

Approfondisci

  • 1
    Della coalizione fanno parte le seguenti associazioni: Animal Equality Italia, Animalisti Italiani, CIWF Italia, ENPA, Humane Society International Italia, LAV, Legambiente, Lega Nazionale del Cane e OIPA.
  • 2
    Viene incluso nella mappa il Regno Unito perché ha partecipato alla Iniziativa dei cittadini europei prima dell’uscita dall’UE

Aiutaci a costruire il mondo in cui le esigenze, gli interessi e la dignità degli altri animali saranno presi in considerazione e tutelati dalla legge.

LEGGI ANCHE

La sofferenza dei conigli allevati in gabbia per la carne

La coalizione italiana a sostegno dell'abolizione delle gabbie negli allevamenti diffonde oggi una nuova investigazione realizzata in sette allevamenti italiani di conigli da carne...

Stop pellicce in Europa: un obiettivo sempre più credibile

Lanciata oggi una nuova Iniziativa dei Cittadini Europei che chiede di mettere al bando in via definitiva produzione e commercializzazione di pellicce in tutta l'Unione Europea.

Le nostre attività di ricerca presentate a Helsinki e Porto

Siamo lieti di informare che Animal Law Italia sarà alla conferenza "Theory of Animal Law" che si svolgerà il 17 e 18 giugno presso...

Pubblicata la nostra ricerca sulla macellazione rituale

Diffondiamo oggi un ampio dossier multidisciplinare destinato a far conoscere la problematica poco nota della macellazione rituale senza stordimento. Si tratta del più ampio...

Il nostro 2022: un anno di grandi passi in avanti!

Tanti i nuovi progetti avviati, in un'ottica di lavoro interdisciplinare e collaborazione strategica con partner italiani ed europei.

Resta aggiornato!

Ricevi via email i principali aggiornamenti sul nostro lavoro e tutti i più importanti progressi dei diritti animali in Italia e nel mondo.

Rispettiamo la tua privacy e proteggiamo i tuoi dati personali. Leggi l'informativa.