Salviamo i cosmetici cruelty-free!

Una nuova Iniziativa dei Cittadini Europei chiede di mantenere e rafforzare il divieto di sperimentazione animale dei cosmetici.

In tutta Europa, milioni di animali sono usati ogni anno in esperimenti che spesso infliggono gravi sofferenze. I test sugli animali per i prodotti cosmetici e i loro ingredienti sono stati vietati nell’UE dal 2009 e il divieto di vendita all’interno dell’UE di prodotti e ingredienti cosmetici testati sugli animali è stato pienamente attuato nel marzo 2013.

Questi divieti sono pensati per garantire che gli animali non soffrano allo scopo di sviluppare o commercializzare cosmetici e i loro ingredienti e che al fine di garantire la sicurezza vengano utilizzati metodi scientifici innovativi. Questi divieti hanno consentito di risparmiare la sofferenza di milioni di topi, pesci, ratti, porcellini d’India, conigli, gatti, cani e primati.

Tuttavia, l’Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) continua a richiedere nuovi test sugli animali per le sostanze chimiche utilizzate come ingredienti cosmetici ai sensi del Regolamento n. 1907/2006 per la registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione delle sostanze chimiche (REACH). Questa politica – che ora viene applicata anche alle sostanze chimiche utilizzate esclusivamente nei cosmetici – erode i divieti e va contro il loro stesso scopo: evitare che gli animali soffrano e muoiano per la produzione di cosmetici.

Insieme a decine di altre organizzazioni aderenti a Eurogroup For Animals lanciamo oggi una nuova Iniziativa dei cittadini europei (ICE) che chiede alla Commissione europea di:

  • Mantenere e rafforzare il divieto di sperimentazione animale dei cosmetici;
  • Modificare il regolamento sui prodotti chimici;
  • Presentare un piano concreto per il passaggio a una scienza senza animali.

All’iniziativa — che per avere successo ha bisogno del sostegno di un milione di cittadini europei — hanno aderito anche Dove e The Body Shop: sono molte le aziende cruelty free da decenni grazie a metodi scientifici moderni, rilevanti per l’uomo e non animali.

Aiutaci a proteggere e rafforzare i divieti di sperimentazione animale dei cosmetici firmando l’iniziativa dei cittadini “Save Cruelty Free Cosmetics”.


Sapevi che la legislazione dell’UE ha l’obiettivo finale di sostituire completamente l’uso degli animali nell’istruzione e nella ricerca, ma il numero di esperimenti sugli animali non è cambiato di molto nell’ultimo decennio?

A undici anni dall’adozione della direttiva 2010/63/UE sulla sperimentazione animale, che ha fatto sperare in una transizione della ricerca scientifica nell’Unione europea verso metodi alternativi, le statistiche ufficiali dimostrano che i progressi verso questo obiettivo sono estremamente lenti. Il numero di esperimenti sugli animali è rimasto relativamente stagnante, da 11,4 milioni nel 2015, a 11,2 milioni nel 2016, 10,9 milioni nel 2017 e ora 10,6 milioni nel 2018 (l’inclusione della Norvegia in queste cifre per la prima volta eleva quel numero a 12,3 milioni).

La rapida comparsa di modelli avanzati non animali come organi su chip e altri approcci basati su percorsi e modelli informatici offre oggi il potenziale per una piena sostituzione degli animali nella ricerca e nei test. Il Centro comune di ricerca dell’UE ha prodotto relazioni chiave e intrapreso attività per promuovere l’uso di modelli e metodi non animali in una serie di aree di ricerca, ma tutti i soggetti coinvolti devono fare molto di più.

L’UE non dispone ancora di una strategia globale per coordinare e guidare l’eliminazione graduale e la sostituzione degli esperimenti sugli animali, che includa gli obiettivi della legislazione UE esistente e gli strumenti di finanziamento. Riteniamo che sia urgentemente necessario un piano d’azione per trasformare in realtà l’ambizione dichiarata di sostituire gli animali nelle procedure scientifiche.

In tutti i tipi di altre importanti aree politiche che interessano ai cittadini, ad esempio le emissioni climatiche, l’UE ha fissato obiettivi audaci e ambiziosi per guidare il cambiamento. Questo è ciò di cui hanno bisogno anche gli animali. Dobbiamo basarci sull’obiettivo finale dichiarato dall’UE della sostituzione degli esperimenti sugli animali e assicurarci di poter unire tutte le parti interessate dietro un’azione maggiore e urgente: mettere in atto un piano d’azione strategico e ambizioso con pietre miliari sarà un enorme passo avanti.

Aiutaci a modernizzare la scienza nell’UE per eliminare gradualmente gli esperimenti sugli animali firmando l’iniziativa dei cittadini “Save Cruelty Free Cosmetics”.

Ultimi articoli

Sostieni il nostro impegno

Resta aggiornata/o!

Leggi anche: